Palazzo di Città di Bari

Descrizione

Il Comune di Bari, a seguito di una gara pubblica, ha affidato alla R.T.P.I. Tèkne srl (capogruppo), arch. Michele Sgobba e ing. Filippo Intreccio la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva della Riqualificazione energetica del Palazzo di Città in Corso Vittorio Emanuele II di Savoia. Il Palazzo di Città di Bari è l’attuale sede comunale del capoluogo, dopo che fu ivi trasferita dal borgo antico del 1860. L’edificio è situato lungo i margini del borgo murattiano, in prossimità della città vecchia, all’interno del programma di espansione ortogonale ottocentesca sviluppatosi a seguito dell’abbattimento delle mura cittadine tra la ferrovia e la costa. Il palazzo, uno dei primi realizzati in questo vasto programma urbanistico, ingloba il Teatro Piccinni che fu il primo teatro stabile realizzato nella città, e presenta numerose sale di rappresentanza di notevole valore storico-architettonico. All’interno dello schema urbanistico del Borgo Murattiano, quindi, Palazzo di città riveste un ruolo prominente in quanto si affaccia su Corso Vittorio Emanuele e l’adiacente Piazza Prefettura, uno dei nodi del centro cittadino, ed è delimitato nella sua forma regolare da assi stradali quali Via B. Cairoli, Via N. Piccinni e via R. da Bari. L’immobile sottoposto al vincolo ai sensi del D.lgs n. 42/2004 è stato attentamente valutato dal MiBACT per quanto concerne gli interventi proposti dalla RTP.

Descrizione

DATA
2018 - in corso
LOCALITÀ
Bari
CLIENTE
Comune di Bari
Scarica la scheda tecnica del Layout dell’impianto di termorefrigerazione
Scarica la scheda tecnica della perimetrazione delle zone funzionali.

DETTAGLI

A seguito della Diagnosi energetica condotta sull’intero immobile dall’ing. Intreccio si è proceduto alla progettazione di riqualificazione energetica. Il fabbricato si sviluppa su un piano interrato e su tre piani fuori terra sul lato ovest e su un piano interrato e quattro piani fuori terra sul lato est dello stesso ed è caratterizzato dalla presenza di tre cortili interni propedeutici all’illuminazione ed areazione dei locali interni. Il fabbricato inoltre è caratterizzato da una struttura verticale del tipo a muratura portante, mentre gli orizzontamenti sono realizzati per la maggior parte con strutture voltate e in qualche zona sono presenti solai piani. L’intervento prevede, a cura dell’arch. Sgobba, la sostituzione infissi di nuova generazione ed in alcuni casi, per quelli più pregiati, il recupero. Tèkne ha progettato, nel rispetto delle prescrizione impartite dalla Sopritendenza, i nuovi impianti di termo- refrigerazione, elettrici e illuminotecnici dell’intero edificio.

IN PARTICOLARE

Le attività che la Tèkne svolge sono sinteticamente le seguenti:

  • Progettazione Preliminare
  • Progettazione Definitiva
  • Progettazione Esecutiva
  • Direzione Lavori
  • Coordinamento della sicurezza in fase di progettazione
Hai bisogno di una consulenza?
Scopri tutti i servizi
it_IT